Beni Culturali e Mostre

Beni culturali e mostre

HSC fornisce soluzioni innovative per creare animazioni dinamiche e interattive in luoghi pubblici quali musei e mostre. HSCMuseum unisce in una singola piattaforma attuatori, sistemi di interazione, come sensori e RFID e player multimediali per divertire e affascinare il visitatore. Come nel Digital Signage, HSCMuseum è in grado di presentare sequenze di video, immagini, suoni e testi, in base ad un palinsesto, ma aggiunge le possibilità della building automation per comandare luci, attuatori e altri tipi i automazione, condizionando il tutto a eventi generati dal tocco di oggetti, dal passaggio di persone o premendo un pulsante, cambiando il contenuti della visita in funzione delle azioni del visitatore o della guida.

L'idea che sta alla base di HSCMuseum è di fornire una "macchina teatrale digitale" in grado di creare stupore e divertimento con effetti virtuali e reali, catturando l'attenzione del visitatore utilizzando monitor, video proiettori, schermi olografici, sound shower rendendo ogni visita un'esperienza personalizzata.

HSC usa tecniche di content managemen e tecnologie ITC e di rete per facilitare i curatori del museo nella pianificazione e creazione di specifici percorsi di visita, con contenuti sempre differenti che possono cambiare in base ai tipi di visitatori o del periodo, Tutto in modo semplice e pratico.

HSC fornisce tutta la propria esperienza in materia nella creazione di sistemi di interazione con il visitatore, utilizzando Internet of Things su scaffali e tavoli intelligenti per collegare i contenuti multimediali agli oggetti toccati e NFC per fornire una propria personale esperienza con l'utilizzo di smartphone e tablet anche in ambienti esterni.

EcoWallet, la piataforma condivisa di HSC per carte multiservizio contactless permette forme intelligenti di ticketing e di identificazione del visitatore, ad esempio per scegliere la lingua di presentazione dei contenuti, ma anche la combinazione di più servizi in una singola carta, come accessi a musei o siti archeologici, bike sharing, trasporti pubblici o parcheggi.